Donatori di musica

Donatori di musica

Musicisti, medici e volontari. Stagioni di concerti negli ospedali italiani per una nuova cultura della cura


Acquista

€ 16,00

Online

IBS

Presso il negozio più vicino

Consulta la mappa
Famiglia: (Libri)
Strumento/materia: Varia
Codice: EC11904
ISBN: 9788863951813
Tipologia: libro
Genere: classica
Marchio: Edizioni Curci
Pagine: 176
Formato: 14,5 x 21 cm
Confezione: Brossura


Donatori di Musica è una rete di musicisti, medici, infermieri, volontari che organizza stagioni di concerti negli ospedali italiani. Non si tratta soltanto di offrire un’occasione culturale e gratuita a chi soffre, ma di creare un nuovo rapporto tra paziente e medico. Per una volta malati e sanitari tolgono le loro “divise d’ordinanza”,  pigiama e camice, per trovare finalmente una diversa e più umana dimensione della malattia che stanno affrontando e curando.

Nata a Carrara nel 2009, Donatori di Musica ha raccolto immediatamente l’entusiasta adesione di medici e musicisti da tutta Italia. Perché la vera forza del progetto è aver unito e valorizzato lo slancio appassionato che ispira tanti sanitari e artisti in un’avventura che restituisce dignità al malato, anche in ambito oncologico, trasformando la sua esperienza in corsia in un vitale contesto culturale.

Il centro dell’attenzione è il concetto di “relazione” tra paziente e medico in un dialogo orizzontale dove il camice non crea più una distanza. Ogni concerto innesca un sentimento benefico che resta vivo in tutte le persone del reparto fino al concerto successivo, producendo effetti positivi e concreti scientificamente dimostrati. Durante le stagioni concertistiche nei pazienti ricoverati si abbassano i livelli di ansia, stress e percezione del dolore.

Questo libro racconta la straordinaria storia dei Donatori di Musica, un’avventura che da Carrara ha contagiato le oncologie di Bolzano, Brescia, Mantova, Saronno, Sondrio, Vicenza, il dipartimento di salute mentale di Conegliano, la chirurgia pancreatica di Verona, l’oncoematologia pediatrica di Parma, i concerti nelle tendopoli dei terremotati di Mirandola e Finale Emilia, per entrare più di recente nelle case dei malati di Sla per esibizioni residenziali.

Oltre 300 musicisti aderiscono generosamente al Manifesto dell’Associazione e si impegnano ogni anno per regalare almeno un concerto. Musicisti, medici, pazienti, infermieri, volontari alleati nel sentimento più nobile di ogni uomo: l’amore per la vita.


Condividi