Norwegian music

Norwegian music

and Other Piano Compositions


Acquista

15,00 €

Online

Amazon

Presso il negozio più vicino

Consulta la mappa
Strumento/materia: Pianoforte
Marchio: Berben
Codice: BE6001
ISMN: 9790215918931
Tipologia: spartito
Genere: classica
Pagine: 44
Formato: 21x29,7 cm
Confezione: Punto metallico

Questo album comprende sette composizioni per pianoforte, scritte in due periodi diversi, in una sorta di fantasia contemporanea ispirata ad alcuni luoghi d’Europa: quattro brani sono del 2020, pubblicati da Curci, e tre sono stati composti dal 2004 al 2006, già pubblicati da Bèrben.

Sognefjord, Bryggen, Norwaye Northen Lights sono omaggi alla Norvegia, terra nella quale ho avuto il piacere di registrarli, grazie al supporto logistico dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo, per poi includerli nel CD “LIVE IN OSLO” (2020, NCM / EGEAMUSIC). Sognefjord –Homage to Norway è una dedica alla natura norvegese. Il brano è ispirato al fiordo più lungo del Paese, con i suoi spazi unici e irripetibili. Bryggen –Homage to Edvard Hagerup Grieg è un omaggio al grande compositore norvegese Edvard Grieg (1843-1907) che ho incontrato presto nei miei studi pianistici. Una dedica al mondo immaginario della favola, che sento particolarmente vivo in questo presente. Norway è una composizione brillante: nella scrittura riproduce un incedere ritmico spontaneo, con linee melodiche e percorsi armonici sereni e giocosi. Ho composto infine Northern Lights –Homage to Norway affascinata dallo spettacolo delle aurore boreali, le magiche luci del Nord Europa che si possono osservare nella Norvegia settentrionale tra la fine di settembre e la fine di marzo, periodo in cui c’è buio dal primo pomeriggio alla tarda mattina del giorno successivo.

Anche le rimanenti composizioni dell’album traggono ispirazione da luoghi che mi hanno incuriosita e, per questa nuova edizione, le ho riviste e corrette. Holašovice (2004) è l’omaggio a uno stupendo villaggio della Repubblica Ceca, compreso nell’hinterland municipale di Jankov. Nel 1998 l’Unesco lo ha riconosciuto tra i siti patrimonio dell’umanità, descrivendolo come un esempio eccezionalmente completo e ben conservato di un tradizionale villaggio dell’Europa centrale. Costituito da un gran numero di edifici vernacolari del XVIII e XIX secolo, è caratterizzato da uno stile conosciuto come “Barocco popolare della Boemia del sud”. La Seine à Charenton (2004) è un dipinto a olio del pittore impressionista Jean-Baptiste Armand Guillaumin (1841-1927), un’opera che avevo apprezzato in occasione di una mostra allestita a Torino tra il 2003e il 2004. Sault (2006) è un village perché (“villaggio arroccato”) appartenente al dipartimento di Vaucluse, nel Sud della Francia, noto anche per la coltivazione di una lavanda pregiata.

La natura, i viaggi, le arti e la fotografia mi hanno accompagnato spesso nei miei itinerari compositivi, nutrendomi ogni volta di nuove, vivide emozioni.


(Dalla Prefazione)



Condividi